Sapere Pedagogico‎ > ‎Indice‎ > ‎

Ascione e Quagliata

Abstracts
Motivazione, relazione e apprendimento, nei contesti multidimensionali dell’educazione e della formazione, sono concetti collegati tra loro in maniera ricorsiva e pluriprospettica: ci muoviamo dentro paesaggi nuovi e in rapida metamorfosi, consultando mappe obsolete per descrivere il nostro sapere delle relazioni.
Proponiamo una forma di e-learning in cui l’apprendimento è inteso come esperienza partecipata e condivisa, come ridefinizione delle strategie didattiche e comunicative, come occasione di ripensamento della natura della conoscenza e del sapere; pensiamo alla formazione on line come l’occasione più idonea per dare centralità, nelle modalità di apprendimento, alla dimensione comunicativa interpersonale. 
Compito della ricerca, nell’ambito della formazione on line, è quello di valorizzare gli spazi della autonomia di chi abita la rete e vi costruisce parte dei suoi apprendimenti, cioè gli spazi della contestualizzazione degli ambienti e della costruzione condivisa dei significati.
Il modello di e-learning che sembra rispondere in maniera più coerente al paradigma costruttivista è ben rappresentato dall’espressione sistema che apprende: definiamo I-learning l’e-learning interpretato come sistema che apprende.
Oltre che a Internet, la I di I-learning rimanda anche alla responsabilità del soggetto che apprende: l’io (I) esce dall’anonimato e dall’isolamento dell’apprendimento tradizionale e si fa protagonista consapevole, motivato e creativo dell’intelligenza collettiva della Rete.
Diamo conto sinteticamente di un progetto realizzato in un contesto universitario e di un progetto realizzato in un contesto di scuola media superiore: a) la piattaforma per l’e-learning della Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università Roma Tre; b) l’ambiente formativo on line dell’Istituto Tecnico Fermi di Roma.
Parole chiave: Formazione blended, I-learning, Sistema che apprende, Relazione, Motivazione.

Motivation, interrelationship and learning are self-connected concepts recurring within multi-prospective and multi-dimensional educational environments. We move in a new and capricious scenario, while consulting obsolete maps to describe our knowledge of human relations.
We put forward for consideration an e-learning model where learning is described as, first, a shared experience; second, as a redefinition of didactic and communicative strategies; third, as an opportunity to broaden knowledge. Given these premises, we consider on-line learning education as the opportunity that best fits the task of bringing interactive communication into a central position.
In the on-line educational system the main goal is to encourage net-users’ self-consciousness and autonomy. They behave in a compatible environment, being supported in developing their learning abilities and constructing shared meanings.
Thus far, in the definition of learning system we have located either the best e-learning model or a paradigm of constructive knowledge. However, a new word can be used: I-learning. In its core meaning, I-learning would be ‘an e-learning system that can learn too’. 
The letter ‘I’ has two different meanings: the first one is “internet”; the second one is associated with the net-user’s responsibility during the process of learning.
Hence, the net-user departs from the exclusiveness and namelessness of traditional learning: he/she becomes a conscious, motivated and creative person in a collective network intellect.
We are going to explain two different projects. The first one will be accomplished within an academic framework (this is the e-learning platform in the Faculty of Education Sciences, Roma Tre University). The second one will be accomplished in a secondary school (the e-learning platform activated in the Enrico Fermi Institute of Rome).
Key words: Blended learning, I-learning, Learning system, Interrelationship, Motivation.
Ċ
Salvatore Colazzo,
10 nov 2010, 13:51
Comments