Sapere Pedagogico‎ > ‎Indice‎ > ‎

Canevaro

Abstracts
In uno scritto di Nicola Paparella troviamo un’analisi di due termini – rapporto e relazione – che sembra avviarsi in una direzione che riguarda i nomi da dare ad uno scritto che potrebbe essere commissionato, e che, secondo circostanze e committente, può essere chiamato “rapporto” o “relazione”. Questa direzione è sostenuta dalla capacità di Paparella di essere convinto, e quindi teso alla realizzazione di un progetto senza per questo prevaricare nei confronti di chi gli  lavora accanto. E questo mi sembra essere un elemento fondamentale per la formazione: convinta e nello stesso tempo “plurale”, ovvero capace di non imporre un solo modello e di confrontarsi con altri.
Parole chiave: Relazione, Funzione e Funzionamento, Percorso Formativo, Vocabolario Condiviso, Bisogni Speciali, Finalità Complessive, Mediatori, Contesti, Significato delle Parole, Indagare.
    
In a work of Nicola Paparella we find an analysis of two terms-reports (“rapporto”) and account (“relazione”) that seems to regard the choice of name to give to a piece of writing that could be commissioned and that, according to the circumstances and the person commissioning it, can be called either “report” or “account”. This is upheld by Paparella’s capacity to be convinced and therefore intent upon realising a project but without acting unfairly towards anyone working next to him. This seems to me to be a fundamental element for formation: to be convinced and at the same time “plural”, that is to be able not to impose a single model and to be able to compare oneself with others.
Key words: Account (“Relazione”), Function And Functioning, Formative Path, Shared Vocabulary, Special Needs, General Purpose, Mediators, Contexts, Meaning Of Words, To Enquire Into.

Ċ
Salvatore Colazzo,
10 nov 2010, 13:55
Comments