Sapere Pedagogico‎ > ‎Indice‎ > ‎

Del Gottardo

Abstracts
Quando ci si relaziona con il mondo animale il linguaggio comune è quello non verbale, emozionale – relazionale. Alla base della “pet therapy” c’è proprio il riattivare nelle relazioni il mondo emozionale come creatore di benessere personale. Nell’ippoterapia il cavallo, nel suo ruolo di co-terapeuta a quattro zampe, si pone come mediatore comunicativo tra il paziente e il terapeuta umano, andando a costituire una risorsa per quest’ultimo, soprattutto in quei casi in cui il grado di disarmonia presentato dal disabile è grave e apparentemente pervasivo in ogni area di esperienza e in ogni possibilità di relazione.
Parole chiave: pet therapy, Ippoterapia, Formazione Emozionale, Corporeità, Integrazione.

When one has a relationship with the animal world the language in common is non-verbal, it is emotional-relational. At the basis of “pet therapy” there is really the reactivating in the relationship the emotional world as the creator of personal well-being. In hippotherapy the horse, in its role of co-therapist with four legs, is the communicative mediator between the patient and the human therapist. It is a resource for the latter, above all in those cases in which the degree of disharmony in the disabled individual is serious and has apparently pervaded every area of experience and every possibility of relationship.
 Key words: pet therapy, Hippotherapy, Emotional Formation, Corporeity, Integration.

Ċ
Salvatore Colazzo,
10 nov 2010, 13:52
Comments